I CRASH TEST OSA

         

 

Il National Organization for Automotive & Victmis'Aid Ŕ un Ente Giapponese che esegue prove di crash nell'ambito del programma NCAP (New Car Assestment Programm).

CRASH TEST FRONTALE PIENO Guarda un esempio

Nel crash test frontale eseguito dall'OSA, l'autovettura viene fatta impattare frontalmente contro una barriera rigida alla velocitÓ di 55 km/h. Nei sedili anteriori dell'auto sono collocati due manichini antropomorfi. ai quali sono applicati gli strumenti di misura, i cui risultati sono utilizzati per valutare il rischio di lesioni alla testa, al collo, al torace ed agli arti inferiori.. L'autovettura viene ispezionata per accertare l'entitÓ delle deformazioni ed i risultati sono utilizzati per valutare il grado di protezione offerta dal veicolo.

CRASH TEST FRONTALE DISASSATO Guarda un esempio

Nel crash test disassato l'autovettura viene fatta impattare con il 40% della larghezza del frontale, nella parte del lato conducente, contro una barriera deformabile ricoperta da una lastra di alluminio. Nei sedili anteriori sono collocati due manichini che contengono gli strumenti di misura, i cui risultati sono utilizzati per valutare il rischio di lesioni alla testa, al collo, al torace ed agli arti inferiori. Il veicolo viene ispezionato per accertare l'entitÓ delle deformazioni ed i risultati sono utilizzati per valutare il grado di protezione offerta ai passeggeri in un range di 5 livelli.
Questo test coinvolge soltanto una parte del veicolo, quindi le forze esercitate sui manichini sono di intensitÓ minore rispetto a quelle che agiscono nel test frontale pieno. Mentre il test frontale pieno Ŕ utile per valutare i dispositivi di protezione (come l’airbag e le cinture di sicurezza), in questo test c’Ŕ un significativo grado di deformazione della struttura del veicolo, per cui si pu˛ ben valutare il rischio di lesioni per i passeggeri.

CRASH TEST LATERALE Guarda un esempio

Nel crash test laterale un carrello del peso di 950Kg attrezzato con una lastra di alluminio deformabile, viene fatto impattare alla velocitÓ di 55 km/h contro il lato dell’autovettura ferma, nel lato conducente. Al manichino, collocato nel sedile del guidatore, sono applicati gli strumenti di misura, ed i risultati sono utilizzati per valutare il grado di protezione offerta, in un range di 5 livelli.

MANICHINI ANTROPOMORFI

Nei tests frontali, pieno e offset, Ŕ utilizzato un manichino del tipo Hybrid III, alto 178 cm e del peso di 85 kg, progettato negli Stati Uniti.

Nel crash test laterale, viene usato il manichino Euro SID-1, alto 178 cm e del peso di 75 kg, progettato in Europa.